Games and the City

Vita a Los Angeles, videogiochi e tante altre cose che non c'entrano niente

26 luglio 2007

Harry Potter senza spoiler



Presa come sono dalla lettura in questi giorni, mi ero dimenticata di pubblicare le foto del lancio di Harry Potter. Niente file di 56 ore come a Londra e niente scene isteriche qui a San Francisco: tutti quelli che avevano prenotato una copia del libro l'hanno ricevuta subito dopo la mezzanotte come promesso, poi è iniziata la corsa a casa per lanciarsi nella lettura. C'erano perfino un pò di streghe e di maghi in giro, oltre a quell'essere dietro di me che dovrebbe essere un leprechaun della coppa di Quiddich. I costumi sarebbero stati perfettamente normali in qualsiasi altra libreria, ma al Green Apple Bookstore facevano un effetto strano: la libreria è nel pieno centro di Clement Street, la seconda Chinatown di San Francisco, ed è schiacciata tra un ristorante di dim sum e un bar che fa crepes ai lychees e milkshake al wasabi (assolutamente imbevibili, per chi se lo chiedesse). Il libro l'ho quasi finito e non sono ancora riuscita a formulare un giudizio: oscilla tra bellissimi momenti d'azione e parti un pò troppo statiche e noiose. Intanto è una ricetta sicura per fare nuove amicizie, dato che lo leggono praticamente tutti in autobus e in metropolitana. Si chiacchiera, ci si scambiano pareri e c'è perfino chi l'ha già finito e sta rileggendo tutta la serie a partire dal primo libro. Cento pagine e saprò anch'io che fine fa il quattrocchia volante...

Etichette:

3 Comments:

  • At 2:32 AM, Blogger Eldacar said…

    Speriamo si sfranti su un muro con lo scopettone

    HP deve crepare, mai tollerato ghgh

    Me lo dici in che hotel state a Lipsia o no? :D

    A.

     
  • At 11:11 AM, Blogger Aelys said…

    Stiamo al Radisson in Augustusplatz, finalmente il consorte si è deciso a dirmelo tre minuti fa dopo che gli ho sbroccato :)
    E tu?

     
  • At 2:10 AM, Blogger Lucry said…

    maddddai!! La Green Apple Bookstore... ci ho comprato un sacco di libri scontati su tv e telefilm! Ho ancora il segnalibro come ricordo. Un posto proprio carino... e organizzato a quanto pare: qui a Milano per Harry c'erano certe file... e siccome gli italiani non sanno stare in fila, immagina le litigate con i soliti furbi arroganti... A Roma invece, hanno fatto un po' di "pecionate": mia cugina mi ha telefonato prima di mezzanotte per dirmi che aveva già il libro in mano, mooolto prima dell'ora X... la libreria in cui era andata aveva fatto a modo suo, magari avevano fretta di chiudere e andare a dormire!!!

     

Posta un commento

<< Home