Games and the City

Vita a Los Angeles, videogiochi e tante altre cose che non c'entrano niente

05 giugno 2008

Flashback #3: Matrimonio e famiglia


Il matrimonio di Todd e Christine è quanto di più lontano si possa immaginare dal nostro: noi in quindici su una spiaggia battuta dalla pioggia a febbraio, loro in più di cento in una tenuta di campagna che sembrava uscita da un film. Ovviamente non c'era da aspettarsi niente di meno da due famiglie per bene del New England. Li ho osservati attentamente: non ce n'era uno che non avesse gli occhi azzurri o i capelli biondi. Come si sarà sentito Sterling da piccolo, vedendo che il resto della sua famiglia non gli somigliava per niente? Avrà avuto la sindrome da Calimero? Nonostante questo, mi sono sembrati tutti molto uniti ed estremamente felici di averci lì con loro. Niente drammi all'italiana di suocere e nuore che si odiano, niente liti ataviche tra fratelli. Una sensazione tutto sommato piacevole, quella di sapere che lontano lontano in Pennsylvania abbiamo una famiglia che ci vuole bene. E qui mi sono accorta di quanto falsata sia l'impressione degli Stati Uniti che mi sono creata vivendo a San Francisco. Tutti si trasferiscono qui per studio o per lavoro, tutti sono ggiovani e hipster, nessuno sembra avere genitori o parenti, i bambini non esistono. Per vedere l'America delle famiglie bisogna andare lontano, nei sobborghi residenziali o nelle cittadine più piccole: lì si, ci sono case col garage, tagliaerba e macchinoni familiari. Qui a San Francisco no, perchè è la terra dell'eterna giovinezza: ma quanto si può vivere così?

Todd e Christine: lei sembrava un pò Maria Antonietta...

La famigghia al completo, con cugini, mogli e Aunt Joan a destra

Il nipotino Mason, nome del cavolo ma personalità da comico TV

Ancora noi

Etichette:

4 Comments:

  • At 2:24 PM, Blogger Moky said…

    Anzitutto, bellissimo il tuo vestito e how handosme your Sterling!!
    Sono felice che tu sai riuscita e percepire un po' il perche' per me crescere i miei figli qui sia importante... welcome to my world!! Anche io mi sono sempre sentita molto accettata dalla famiglia di mio marito... niente di quello che ho provato con i genirori di altri "fidanzati" precedenti italiani che non mi consideravano mai "good enough" per i loro figli-viziati-con-il-cordoneombelicale-ancora-intatto...
    ps: Siete bellissimi!!!!!

     
  • At 3:29 AM, Blogger Fabrizio Cariani said…

    bellissimo il tuo vestito! le scarpe si vedono poco ma mi pare anche quell'abbinamento sia eccellente :) a presto!

     
  • At 8:49 AM, Anonymous Anonimo said…

    Che belli e soprattutto felici!
    continuate cosi.
    Silvia

     
  • At 12:52 AM, Blogger Mariko said…

    ma sei bellissima! anche il vestito!!! ho intravisto anche i tacchi altissimiiiiiiii!

     

Posta un commento

<< Home