Games and the City

Vita a Los Angeles, videogiochi e tante altre cose che non c'entrano niente

03 novembre 2008

La ruota gira


Un paio di considerazioni sul mio lavoro. Quando ho iniziato, circa sei anni fa, facevo parte di una ristrettissima minoranza di donne che scrivevano di videogiochi. Il problema non riguardava solo l'Italia: ricordo di aver letto i commenti maschilisti che i redattori di IGN avevano scritto a proposito della collega Mary Jane, ora mia amica. Ricordo di aver simpatizzato con lei, pur non conoscendola di persona, e di aver pensato che in fin dei conti le cose andavano allo stesso modo in tutto il mondo. Poi, all'improvviso, Nintendo ha messo in atto una rivoluzione silenziosa: convertire al videogioco donne, bambini e perfino anziani. Tutti quelli che parlavano di follia si sono dovuti ricredere: ora perfino mia madre e mia sorella hanno il loro DS e progettano di comprare un Wii. Il fenomeno ha creato una corrente di giornalismo parallela che non si rivolge ai giocatori hardcore, ma a un pubblico generale che non ama i dettagli tecnici nè un linguaggio troppo specifico. Siti come lo stesso IGN hanno cominciato a creare canali per i casual gamer e i giornalisti più ricercati per questo tipo di lavoro sono ovviamente le donne. Da rarità italiana sono diventata oggetto di diverse richieste di collaborazione per siti con cui mi sto divertendo a sperimentare modi di scrittura completamente diversi rispetto a quelli utilizzati per anni. Al momento le mie collaborazioni più interessanti sono per Green Pixels, un progettone di IGN dedicato alle donne e ai giocatori occasionali, e What They Play, un punto di riferimento per genitori. Ho ritrovato la voglia di scrivere, che ultimamente si era un pò persa tra noiosi dettagli audio e video, e per una volta tanto mi sento valutata per ragioni che non siano semplicemente il coraggio di "averci provato" in un campo dominato dagli uomini. Fa bene allo spirito sapere che la ruota gira anche nel settore dei videogiochi.
P.S.: La foto è vecchia, risale al primo Guitar Hero e a ben prima dei chili di troppo presi in America. Anche quella fa bene allo spirito.

Etichette:

8 Comments:

  • At 3:59 AM, Blogger Fra said…

    Amo i videogiochi, ma ho sempre trovato la maggiorparte delle recensione inutili e noiose. Fra tutti quei dati tecnici nessuno spiegava perchè era divertente giocarci! Questa inversione di tendenza permette anche a chi non da grande importanza alla grafica e all'audio di farsi un'idea sulla qualità del gioco
    Un bacio grande

     
  • At 4:12 AM, Blogger VIPERFRITZ said…

    Da collega, maschio, i miei complimenti (sinceri) per il tuo lavoro (passato e presente), ed i migliori auguri per le nuove iniziative rinvigorite dal rinnovato entusiasmo.

    Personalmente mi son sempre e solo ritenuto fortunato per quelle rare occasioni in cui ho avuto modo di interagire con una rappresentante femminile con competenze nel settore, e che possibilmente non fosse solo la classica PR che si affida al solo fascino (la maggior parte delle volte inesistente) per svolgere il suo lavoro.

    Ti leggevo già su GamePro, ed ora che ho scoperto il tuo blog continuerò a seguirlo!

     
  • At 1:01 PM, Blogger Lucry said…

    Brava! Hai fatto bene a perseverare in mezzo a tutti i tuoi colleghi maschi... un altro mondo è possibile! Girl power!
    Mi sto esaltando troppo?

     
  • At 11:07 PM, Blogger Crazy time said…

    off topic: obama presidente!
    stai festeggiando?

    valeriascrive

     
  • At 7:53 AM, Blogger Moky said…

    Aelys, io non faccio testo: I miei ridono perche' sono rimasta a Ms. Pacman...
    Pero' il wii per Natale l'ho comprato, quindi mi sa' che verro' coinvolta anche io.
    Ho visto che hai cercato di chiamarmi... scusa ma sono malaticcia (on top of everything else...) e mi dimentico di accendere il cellulare...
    A presto!!!

     
  • At 9:53 AM, Anonymous Regina dei Tucani said…

    Congratulazioni! Vorrei trovare anche io un lavoro che mi piacesse e mi desse soddisfazioni! Chissa' che divertimento scrivere di cose che ti interessano...

     
  • At 3:42 AM, Anonymous Anonimo said…

    Sono contenta che vada meglio, un bacio
    Alba

     
  • At 9:51 AM, Anonymous floriana said…

    eh si, hai decisamente ragione :) i miei complimenti per il tuo lavoro svolto finora ;)

     

Posta un commento

<< Home