Games and the City

Vita a Los Angeles, videogiochi e tante altre cose che non c'entrano niente

10 aprile 2008

Sportivi, cinesi e tibetani


Visto che mi è stato chiesto da Filippo, faccio il punto sulla situazione "torcia olimpica a San Francisco" da un'ottica locale. Premetto che al passaggio della torcia ieri non c'ero, perchè avevo un appuntamento di lavoro. Alla veglia per i diritti del Tibet, che si è tenuta la sera prima, invece c'ero con tanto di marito e suocero, ma la mia macchina fotografica non è molto collaborativa quando si tratta di scattare foto notturne, perciò posto una immagine presa nientemeno che dal New York Times (speriamo che non me ne vogliano). Vivendo in quella che è comunemente definita la città più liberale degli Stati Uniti, mi aspettavo una dose molto più massiccia di proteste. Dimenticavo, però, che in fin dei conti questa è anche la città della Chinatown più antica degli Stati Uniti e che la popolazione asiatica rappresenta circa un terzo di quella totale. Facendo due più due, prevedevo il tipo di risse che si sono viste a Parigi e a Londra. E invece niente, la situazione si è mantenuta sul passive-aggressive: le manifestazioni di protesta ci sono state, dall'occupazione del Golden Gate alla veglia con l'arcivescovo Tutu e Richard Gere. C'erano anche i dimostranti al passaggio della torcia olimpica, ma si sono dovuti arrendere di fronte a un fatto globalmente incontestabile: i cinesi erano di più. I cartelloni di solidarietà verso il Tibet sono stati "mangiati" dalle orde di cinesi che sventolavano le loro bandiere e il sindaco playboy, Gavin Newsom, ha finito per dirottare il corteo su una rotta alternativa perchè le telecamere non trasmettessero in mondovisione quella che poteva a tutti gli effetti essere scambiata per una manifestazione di solidarietà nei confronti della Cina. O almeno così dice lui... Non so, mi fa tutto un pò strano, qui in città ci aspettavamo eventi epocali e invece la cosa si è svolta in relativa sordina. A pensarci bene, non so nemmeno quanto se ne sia parlato nel resto degli Stati Uniti...

Etichette:

3 Comments:

  • At 8:07 AM, Blogger Moky said…

    Aelys, io ne ho sentito parlare su Stephen Colbert Show!! Immaginati... la mia fonte di notizie!! Comunque faccio poco testo, per quel che riguarda notiziari!! Grazie per l'update!

     
  • At 3:48 PM, Blogger Fabrizio Cariani said…

    questo punto mi sarebbe servito qualche giorno fa. un tipo mi ha contattato per intervistarmi (??) in una radio di Bologna per fare il punto della situazione sulla torcia olimpica a SFO, ma ho dovuto rispondere che purtroppo ne sapevo quanto lui...

     
  • At 9:20 AM, Blogger fabio r. said…

    ciao aelys: effettivamente in giro si è parlato pochino delle proteste (dico canali all news visti da qui), ma forse per quel che riguarda SF il fatto che ci siano così tanti cinesi è un limite alle proteste, se non latro per convenienze politiche dell'establishment. maybe..
    saluti

     

Posta un commento

<< Home